Che cos'è la ricetta medica?
La ricetta medica è un documento che autorizza il farmacista a consegnare il farmaco alla persona che la possiede.

Quale è la differenza tra quella bianca e quella rossa (regione Lombardia)?
L'unica differenza consiste nel fatto che nella ricetta rossa i farmaci prescritti sono a carico dello stato (escluso il Ticket e la differenza tra il prezzo del generico e l'originale che è a carico del paziente) mentre nella ricetta bianca il costo del farmaco è totalmente a carico del cittadino.

Si possono prescrivere tutti i farmaci sulla ricetta rossa?
No, si possono prescrivere solamente i farmaci di fascia A "farmaci autorizzati dallo stato" in quanto sono salva vita, per malattie croniche o per altri casi particolari.

Qual'è la validità della ricetta? è differente in base al colore?
La validità della ricetta dal punto di vista della autorizzazione alla consegna da parte del farmacista non dipende dal suo colore, ma dal tipo di farmaco che è stato prescritto. 
Generalmente ci sono tre classi di validità (casi eccezionali a parte):

Ricetta Ripetibile normale: 
Farmaci non pericolosi e normalmente non soggetti ad abuso. 
Se il medico prescrive una confezione o non menziona il numero di confezioni, la ricetta è valida massimo per dieci confezioni del farmaco prescritto da ritirare entro sei mesi dalla data di prescrizione.
Se il medico prescrive un numero di confezioni superiore a una (anche superiore a 10) la ricetta è valida per quel numero di confezioni ma il medico non può estendere la validità nel tempo. 
Le confezioni possono essere ritirate tutte in una volta o in modalità frazionata entro la scadenza della ricetta.

Ricetta Ripetibile limitata:
Farmaci soggetti ad abuso o che il ministero della salute vuole tenere sotto controllo per la potenziale pericolosità (generalmente psicofarmaci).
Se il medico prescrive una confezione o non menziona il numero di confezioni, la ricetta è valida massimo per tre confezioni del farmaco prescritto da ritirare entro trenta giorni dalla data di prescrizione.
Se il medico prescrive un numero di confezioni superiore a una (anche superiore a 3) la ricetta è valida per quel numero di confezioni ma il medico non può estendere la validità nel tempo. 
Le confezioni possono essere ritirate tutte in una volta o in modalità frazionata entro la scadenza della ricetta.

Ricetta Non Ripetibile: 
Per farmaci potenzialmente pericolosi che il ministero della salute vuole tenere sotto controllo o che vuole limitarne l'uso perché  molto recenti e per ciò non molto sperimentati. 
La validità della ricetta è di trenta giorni dalla data di prescrizione e il farmacista è tenuto a consegnare il numero di confezioni prescritte e ritirarla. 
Le confezioni possono essere ritirate tutte in una volta o in modalità frazionata entro la scadenza della ricetta.

Le ricette rosse della "Mutua" sono valide ai fini del rimborso del SSN solamente trenta giorni.
A ricetta scaduta, il Paziente dovrà sostituirla con una valida dal proprio medico. 
In caso contrario dovrà pagare il prezzo pieno del farmaco prescritto, la validità ai fini dell'autorizzazione alla consegna da parte del farmacista segue quanto scritto sopra, quindi come se fosse una ricetta bianca.

Dott. Issam Lababidi